martedì 28 febbraio 2017

Partiamo dall'ABC!

Avevamo mai parlato di merenda? 

Da quando G. ha iniziato le elementari è iniziata anche la ricerca della merenda giusta per lui. Penso che in questi due anni le ho provate davvero tutte: dai panini alle patatine e dalle merendine agli snack salati.

Tutt'ora capita che torna a casa con il portamerenda ancora pieno.

Io ovviamente non sono la mamma perfetta che sta sempre attenta a tutto, la maggior parte delle volte l'unica cosa che penso è "l'importante è che mangi qualcosa a metà mattina!" 

Se vogliamo essere brave e precise però, dobbiamo iniziare con il capire com'è la merenda perfetta? 

I nostri bambini hanno bisogno di energia per le attività scolastiche quindi il compito della merenda è dare loro il giusto apporto di carboidrati, proteine e grassi senza però appesantirli.

Detto questo una delle merende più complete che ho provato personalmente è "l'ABC della merenda Parmareggio".



Voi la conoscete? 

Oltre ad avere le qualità elencate sopra è davvero comodo il kit in cui viene venduta: grissini, frullato 100% frutta e parmigiano reggiano (parmigiano snack, formaggino o snack bio) è possibile trovare l'ABC della merenda in tutti i supermercati nel banco frigo e aggiungerei che lo si trova a prezzi davvero accessibili a tutte.

Oltre alla scuola, entrambi i miei bimbi spesso sfruttano anche la scorta che ho sempre nel frigo per la merenda di metà pomeriggio devo dire che anche il piccolo K. apprezza parecchio.

Ho scoperto anche che sul sito PARMAREGGIO c'è una sezione tutta dedicata ai nostri piccoli con giochi fumetti e tante altre divertenti attività.

Insomma la merenda inizia dall'ABC e noi mamme abbiamo la possibilità di facilitarci il compito grazie a Parmareggio che, grazie all'esperienza del nutrizionista dottor Giorgio Donegani, ha studiato tutta la gamma di prodotti perfetti come merenda per i nostri bambini.

Fatemi sapere cosa ne pensate e se conoscevate già questa super merenda! 

A presto!








Buzzoole

martedì 2 agosto 2016

#Back to school Io gioco d'anticipo, io etichetto!!

Mi sembra assurdo io, ritardataria cronica che fa sempre tutto all'ultimo momento, sono riuscita a giocare d'anticipo!!

A settembre G. inizierà la seconda elementare e K. il primo anno di scuola materna.
Una cosa che ho imparato dagli anni passati è che qualsiasi cosa dai a tuo figlio da portare a scuola, c'è un'altissima probabilità che vada persa!

L'anno scorso le scarpe per la palestra (nuova di pacca) dopo un paio di lezioni sono 

misteriosamente scomparse... e chi le ha più riviste?? Io no, ovvio. 

Così succede per felpe e giacche ma anche colori, quaderni, eccetera... nessuno sa quante confezioni di matite colorate ho comprato l'anno scorso!

Il modo migliore per limitare le perdite è sicuramente etichettare tutto!



Quest'anno è arrivata in mio aiuto Petit-Fernand, un'azienda francese che crea etichette personalizzate di ogni tipo.


Sul loro sito, infatti, è possibile creare le etichette che ci serviranno per identificare tutte le cose dei nostri bambini e, perché no, anche le nostre! 

Il sito è fatto davvero bene e creare le proprie etichette è davvero facile ed intuitivo, si può personalizzare tutto: sfondo, scritta, font, logo e grandezza.

Inoltre c'è la possibilità di ordinare sia etichette adesive (per matite e quaderni) che termoadesive (per scarpe e vestiti), io ho ordinato entrambi i tipi di etichetta in diversi formati. 

Per personalizzarle mi sono fatta aiutare dai bambini, facendo scegliere a loro le etichette spero che riconoscano al volo le loro cose e non le perdono subito, la speranza, si sa, è sempre l'ultima a morire! 


Non penso ci sia bisogno di una spiegazione per applicare le etichette adesive mentre per le etichette termoadesive ho registrato un video sul mio canale Youtube per farvi vedere la facilità nell'applicarle. 





Tutte le etichette arrivano in un comodissimo e pratico blocchetto, così le etichette che non andranno applicate subito non andranno perse in qualche cassetto della casa ma rimarranno ordinate e attaccate al blocco fino al loro utilizzo senza staccarsi.

Sul blocchetto, ovviamente, sono riportate tutte le istruzioni per applicare tutte le etichette al meglio.

Insomma, io inizio ad etichettare, e voi??

Non è finita qui, vorreste avere la possibilità di vincere un buono per acquistare dal loro sito??
Allora non vi resta che seguirmi sulla pagina facebook per non perdervi nessuna sorpresa!!

A presto!

giovedì 7 luglio 2016

Il mio primo ritratto!!

Ciao a tutti!

E' da un po' che non scrivo qui e arrivare su questa schermata bianca mi mette un po' d'ansia... ma vabbè!

Oggi sono qui per parlarvi di una nuova bellissima, meravigliosa collaborazione

Sono stata contattata dal sito www.primoritratto.it che mi ha chiesto se volessi farmi fare un ritratto!!

Io sono un'amante delle caricature, foto, dipinti e cose del genere quindi come potevo farmi scappare un'occasione così??

Ho accettato molto volentieri ed ho deciso di farmi fare il mio ritratto ad olio, senza fare torto a nessuno della famiglia (visto che la collaborazione prevedeva un solo soggetto) ho deciso di inviare al pittore delle mie foto.

Dopo qualche giorno, via mail, ho ricevuto la bozza del dipinto e sono rimasta entusiasta, così ho dato l'ok all'artista che si è messo subito all'opera.

Dopo pochi giorni il mio primo ritratto è arrivato... beh, MERAVIGLIOSO!!

Se volete vedere la mia reazione in diretta potete trovarla sul mio canale Youtube a QUESTO LINK!

Sul sito potete scegliere tra diversi tipi di ritratti tra cui:


Ritratti a olio

Ritratti a carboncino

Ritratti ad acquerello



Ritratti in acrilico


In più potete scegliere tra tante tipologie di cornici e, ovviamente, anche la dimensione del ritratto!

Questo è il mio...

A sx la foto che ho inviato e a dx il mio ritratto (ma lo vedete meglio nel video)
Che ne pensate?
Non sarebbe un'ottima idea regalo?

Io sono davvero contenta di aver potuto collaborare con questo sito che ringrazio infinitamente per avermi permesso la realizzazione di questo fantastico dipinto!! 

A presto!



sabato 18 giugno 2016

Sosteniamo BIDONZOLO e i progetti green!

Mio marito mi ripete spessissimo che sono "un'accumulatrice", forse è vero.
Prima di buttare via qualcosa la tengo lì per un po' pensando a qualche cosa di creativo da poter realizzare:
  • i vasetti degli omogeneizzati sono diventati bomboniere,
  • il barattolo del caffè è diventato il "barattolo delle cose belle" (ve ne parlerò più avanti!),
  • un semplice barattolo di yogurt è diventato uno strumento musicale,
  • un mestolo di legno una marionetta!
Tutto ciò che istintivamente lui prenderebbe e butterebbe direttamente nel bidone io la tengo, finché non mi viene in mente qualcosa di utile da realizzare!

Certo, spesso cerco online tutorial e idee da copiare e sul web, fortunatamente, si trova sempre qualcosa.

Per questo sostengo i progetti green, che insegnano ad amare l'ambiente e sostengono l'eco-sostenibilità come BIDONZOLO!

Ora è online anche il nuovo sito, dove sono presenti disegni da colorare per i nostri bambini, ricette e tutorial di riciclo creativo!

"Il nuovo sito www.bidonzolo.com comprende un’area dedicata ai più piccoli, dove guardare il cartone animato, giocare e colorare con i simpatici personaggi della famiglia, e un’altra riservata ai più grandi, dove conoscere il progetto e seguire il blog ricco di notizie, idee e consigli interessanti.

Bidonzolo è presente anche su Facebook, Twitter e Google+. Seguire le sue iniziative è un modo semplice e divertente per imparare tutti insieme a difendere l’ambiente e consegnare ai bambini di domani un mondo migliore."



E allora? Cosa aspettate a visitare il nuovo sito??
Ve lo straconsiglio e vi invito anche ad andare a vedere insieme ai vostri bambini i cartoon di Bidonzolo che sono davvero belli!

A presto! 

martedì 14 giugno 2016

Lettera che i miei figli non devono leggere, per ora!


Ultimamente leggo tante "lettere a mio figlio", io non potrei mai scrivere ora una cosa del genere.
Posso scrivere ai miei figli in realtà, ma in questo momento potrei scrivere la lettera che non vorrei che loro leggessero.

Sì, potrei scrivere di quanto li amo e di quanto sia bello essere mamma, ma diciamoci la verità...
Ma quanto ci fanno penare??

Nella lettera potrei scrivere di quanto sia difficile stargli dietro (mi riferisco ad entrambi!), quanto io mi senta una m&%$a quando mi dicono che qualcosa non va.

Quando la scuola ci ha chiamati per fare l'accertamento di G. per verificare che non abbia l'ADHD mi sono sentita davvero male, tanto da essere dovuta tornare dalla psicologa pure io!

Sempre parlando di G. mi fa male quando mi chiamano da scuola "perchè è incontenibile" e devo correre a prenderlo prima.

Si, in questo momento ci sono un sacco di cose che mi fanno stare male e sentire una pessima madre purtroppo.

Poi dall'altra parte riceviamo continui complimenti in quanto famiglia giovane, ci ripetono spesso di "quanto siamo stati coraggiosi a fare i figli presto" o "quanto siamo bravi a dargli delle regole e dei valori".

Certo che poi i bambini questa cosa la fanno notare soltanto quando vogliono loro!

Poi c'è K., lui, il piccoletto di casa. Che ogni volta che impara una cosa nuova per me è un orgoglio e una pugnalata allo stesso tempo semplicemente perchè mi fa rendere conto che non è più così piccolo.
Cresce e io ho paura.

Non so bene perchè mi faccia così paura la crescita di K. in quanto ci sono già passata con G, eppure è così.
L'idea che a settembre inizi la materna mi fa stare male, l'idea di rimanere da sola mi spaventa anche se so benissimo che farà bene a lui e a me.
Il distacco, ecco questo mi fa paura.

Insomma, paure e gioie di mamma. Tutto normale, no?

Io vorrei vivere tutto con più serenità, vorrei prendere le cose come vengono e affrontarle una alla volta, ma arrivano sempre tutte insieme e non si ha mai un attimo di tregua.

Quando si diventa mamme nessuno ti da un manuale da seguire (perfotuna o purtroppo??), ognuno impara ad essere genitore come può, facciamo tutti del nostro meglio e ci impegnamo ogni giorno; ma, figli miei, quanto mi fate stare in pensiero voi non ci era mai riuscito nessuno!

Vi amo, nonostante tutto!

mercoledì 1 giugno 2016

Problemi di pelle? Arriva SINIVALIA!

Rimango stupita ogni volta che vengo contattata da una azienda per una collaborazione, non so perché, ma dopo un anno ancora sembro una bimba quando apre i regali a Natale ogni volta che leggo le mail.

Comunque, oggi voglio parlarvi di un prodotto che mi è statao inviato da un'azienda nuova.
L'azienda si chiama SINIVALIA ed è un nuovo brand londinese che si occupa di cosmetici per corpo, viso e capelli completamente NATURALI.


Infatti, non utilizza parabeni o solfati e tutti i loro prodotti sono CRUELTY FREE!

Gli ingredienti sono tutti estratti di piante con moltissimi benefici:
-idrata
-ammorbidisce
-rassoda
-diminuisce la dimensione dei pori
-ha un'azione antibatterica e antisettica.


Direi che già questo è un ottimo motivo per provare i prodotti di questo nuovo marchio!

Io ho avuto l'opportunità di provare l'olio viso anti-age e dopo averlo testato sono pronta per darvi la mia
opinione.

Ma prima vi lascio qualche info *presa da amazon*:

-OLIO VISO ANTI-AGE E' LA MIGLIORE SOLUZIONE PER UNA PELLE SANA,
UN PRODOTTO NATURALE PER LA CURA DELLA PELLE, PER UNA PELLE LISCIA E LUMINOSA.

Ora puoi risolvere molti problemi della pelle grazie ai poteri terapeutici degli estratti naturali di piante:
 
-Penetra con oli vegetali naturali nutrienti
-Idrata profondamente
-Tonifica delicatamente per un aspetto più sodo


I RISULTATI DI CUI POTRAI GODERE:

-Pelle più soda, tonica, dall'aspetto più giovane
-Consistenza/tono della pelle uniforme
-Pori più piccoli
-Pelle idratata/radiosa


In effetti, dopo averlo provato per una settimana, tutti i giorni due volte al giorno, posso sinceramente dirvi che, confronto alla crema idratante che usavo prima, questo olio mi lascia la pelle molto più fresca e rilassata, unica pecca è che, essendo un olio appunto, unge!

Niente di irreparabile, bisogna soltanto lasciare il tempo necessario per essere assorbito al meglio dalla nostra pelle (io consiglio almeno 30-40minuti).

Dopo avervi dato un po' di info sul prodotto vi invito ad andare a vedere il video sul canale YouTube per tutte le info sull'applicazione! ;)

A presto. 


#SINIVALIAFacialOil





giovedì 5 maggio 2016

Ci eravamo tanto amati e ora ci amiamo di più

Oggi mi prendo un po' di tempo per scrivere.
Un po' mi manca, lo ammetto.

Voglio partecipare al tema delle STORMOMS che per il mese di maggio è #ceravamotantoamati, ovvero la vita di coppia prima e dopo l'arrivo dei bambini.

Quando si diventa genitori le cose cambiano... e non poco!


A distanza di anni noi ci amiamo ancora ma con l'arrivo dei figli abbiamo, per forza, dovuto affrontare problematiche che prima non ci toccavano neanche.

Quando ho chiesto a D. cosa è cambiato di rilevante nella nostra vita di coppia le risposte sono state 2, senza pensarci troppo.

La prima è assolutamente il tempo per stare SOLI!!
Noi passavamo le nostre giornate al cinema, nei locali o semplicemente a casa a guardare la Tv o a giocare ai videogiochi (quelli non sono mai mancati nella nostra vita da nerd-coppia!).

Ora abbiamo a malapena il tempo di fare due chiacchiere quando i bimbi sono a letto o il weekend, sempre e solo durante il riposino dei piccoli.


Mi manca, anzi, CI MANCA!!

Qualche anno fa abbiamo anche messo in dubbio il nostro matrimonio (si, crisi esistenziali..), ovviamente a crisi passata e siamo ancora più uniti.

Questo problema di non avere il tempo di stare soli mette a repentaglio anche la vita "intima" di una coppia, perché c'è sempre qualcuno che si sveglia nel momento sbagliato o personcine "di troppo" nel nostro letto.
Viva il coosleeping insomma!

Seconda cosa che è cambiata RADICALMENTE è la nostra situazione economica, ovviamente.
Quando eravamo solo noi due e lavoravamo entrambi, mangiavamo fuori quasi tutte le sere, potevamo permetterci shopping quando e dove volevamo, insomma, stavamo proprio bene, in quel periodo mi sono sentita quasi ricca!!

Ora tra vestiti, pannolini, creme, medicine per quando si ammalano e quant'altro... diciamo che arriviamo a fine mese per pelo.
Prima o poi ricomincerò a lavorare e forse con due stipendi sarà un po' più semplice. Si vedrà!

Da qui nascono discussioni interminabili dove "Io lavoro, tu sei a casa!" "Io sono stanco, tu ti RILASSSI a casa!" e via dicendo...

Non voglio neanche pensare che tutto questo sia "colpa" dei nostri figli, sono conseguenze, che nessuno ti dice. Che scopri piano piano, che affronti nel modo migliore in cui riesci a farlo.
C'è chi come D. affronta le cose man mano che  succedono e chi, come me, pensa al futuro e si fa prendere da mille paranoie inutili.

I bambini ci hanno cambiato, certo.
Ci hanno fatto crescere e maturare tantissimo (vi ricordo che sono rimasta incinta di G. a 18 anni!).
Non avevamo degli esempi da seguire, le nostre famiglie si possono considerare un po' incasinate (e anche un po' disastrose direi!), non avevamo idea di come crescere i nostri bambini. 

Qualche errore lo abbiamo fatto e alcuni li stiamo continuando a fare, ma ce ne rendiamo conto e stiamo cercando di migliorarci.

Passare dall'essere un adolescente senza pensieri a essere genitore che pensa solo al bene della creatura venuta al mondo grazie a te è un cambiamento radicale.
A volte si pensa di non farcela ma in qualche modo si va avanti, per loro.



Ecco, questa è un'altra cosa che è cambiata.
Non si pensa più prima a se stessi ma ci sono sempre prima loro, il loro benessere e la loro serenità.

Prima eravamo egoisti, c'eravamo solo noi e nient'altro.
Non ci importava di nulla, ora loro sono la nostra vita e senza non saremmo nulla.

Ripeto, mi manca stare da sola con D., fare i fidanzatini, mano nella mano.
Ma quelle rarissime volte che succede ho sempre il pensiero di cosa stiano facendo, se possono avere bisogno di noi.
Devo migliorare, so anche questo!

Insomma, la vita di coppia post-figli cambia, cambia parecchio.
Ma una volta che arrivano loro migliori, cresci e diventi un adulto, qualsiasi età tu abbia!



Questo post partecipa al tema del mese delle STORMOMS.
#stormoms #ceravamotantoamati